Il progetto 'Loggia digitale'

Il Visual Computing Lab dell'ISTI-CNR ha progetato e sviluppato, in collaborazione con l'Accademia Nazionale dei Lincei, il Sistema Interattivo Digitale della Loggia di Amore e Psiche nell’ambito della mostra internazionale ed itinerante 'La Loggia di Amore e Psiche - Raffaello e Giovanni da Udine - I Colori della Prosperità: Frutti dal Vecchio e Nuovo Mondo' Villa Farnesina, Roma 20 aprile -20 luglio 2017.

I festoni vegetali, progettati da Raffaello e dipinti da Giovanni da Udine (1515-17) per la Loggia di Amore e Psiche nella residenza di Agostino Chigi sul lato suburbano del Tevere, costituiscono un documento unico della straordinaria biodiversità botanica che convergeva a Roma da tutto il mondo. Essi erano un potente strumento di meraviglia, un evidente simbolo di prosperità e hanno il primato di essere la prima documentazione delle piante appena arrivate in Europa dopo la scoperta dell'America.

L'obiettivo del progetto è dunque consistito nella realizzazione di un sistema digitale interattivo e intuitivo della Loggia di Amore e Psiche che permette di valorizzare lo straordinario soffitto dipinto e, al contempo, fornisce una documentazione visiva del suo attuale stato di conservazione.

Il modello della 'Loggia digitale'

L'uso di una tecnologia 2D ha consentito sia di creare rapidamente una rappresentazione spaziale e facilmente navigabile della 'Loggia digitale', sia di localizzare spazialmente le differenti informazioni derivate da ricerche storico-archivistiche e da analisi scientifiche non invasive (hot spots).
In questo caso, l'uso di un’immagine panoramica ad alta risoluzione rappresenta una valida alternativa al 3D sia per acquisire una documentazione visiva dell'attuale stato di conservazione del bene, sia per facilitare la sua fruibilità al pubblico. Tale tecnologia si è rilevata altamente adeguata anche per valorizzare il contenuto culturale della Loggia, consentendo una sua intuitiva consultazione su Web.
L'acquisizione delle immagini è avvenuta con una Nikon D5200 montata su un dispositivo GigaPan Epic 100.
Per rispettare l'apertura al pubblico ed evitare la luce diretta del sole in arrivo dalle grandi vetrate, l'acquisizione delle fotografie ha richiesto più giorni (dal 30 giugno al 2 luglio 2015) ed è stata eseguita in più momenti della giornata (mattina presto e primo pomeriggio).
Fra le diverse campagne di acquisizione si è successivamente deciso di utilizzare per la creazione dell'immagine panoramica quella eseguita il 2 luglio 2015 dalle ore 15,00 alle 17,00 circa. Nello specifico si sono allineate n. 1989 foto, realizzate con una focale 105mm. Il risultato finale dell'elaborazione è un'immagine panoramica ad alta risoluzione esente da disallineamenti, alla risoluzione 63297x41638 con un campionamento di circa 2 pixel per mm2 (2.07 GB).

Il Sistema Interattivo Digitale

La panoramica ad alta risoluzione del soffitto dipinto rappresenta la base del sistema interattivo 'Loggia digitale', appositamente creato per permette al visitatore di muoversi liberamente su di essa e, quindi, di osservare a una distanza ravvicinata il particolarissimo pergolato consentendo di distinguere con maggiore facilità le 170 specie presenti nei festoni vegetali e di godere di tutti quei dettagli pittorici difficilmente osservabili dalla normale distanza di percezione della volta (8 metri).
Il sistema, inoltre, consentendo di collegare delle schede di dettaglio a dei punti informativi sulla panoramica, corrispondenti a delle specie esemplificative de 'I Colori della Prosperità', offre la possibilità di alimentare la curiosità e di accrescere la conoscenza del visitatore.
La 'Loggia digitale' è stata pensata per un pubblico mediamente pratico di sistemi di fruizione virtuale basati su immagini panoramiche e, pertanto, è facilmente accessibile, limita il più possibile i tempi di caricamento delle informazioni e offre degli strumenti di orientamento in tutta la navigazione.
I testi sono basilari, interessanti e pertinenti, in modo da rispondere al bisogno del visitatore.
Il sistema è stato sviluppato in HTML5, JavaScript e WebGL; pertanto, esso è accessibile da qualsiasi web browser moderno. Clicca sull'immagine sottostante per accere al sistema.


La mostra e la valorizzazione della Loggia

La mostra, inaugurata il 20 aprile 2017, vuole valorizzare questo patrimonio di grande interesse scientifico e culturale attraverso lo studio dei ricchi cromatismi associati a una selezione di frutti provenienti da tutti i continenti, che vengono così a rappresentare 'I Colori della Prosperità'.
I colori, come elementi emblematici di prosperità e ricchezza, i festoni, come elementi augurali per eccellenza, ed una varietà botanica senza eguali, caratterizzano lo straordinario pergolato della Loggia di Amore e Psiche, ingresso ad un luogo di meraviglia. La struttura dei festoni fu qui concepita da Raffaello per creare una continuità fra i giardini e l'interno della villa, aggiungendo ad essi un articolato significato simbolico. L'intento della composizione dei festoni è quello di suscitare, attraverso le specie botaniche scelte, le sensazioni di Meraviglia, Potere ed Amore.
Il sistema interattivo realizzato dal Visual Computing Lab dell'ISTI-CNR, consentendo di immergersi e navigare liberamente nella ‘Loggia digitale’, rende possibile ammirare da vicino questi magnifici dipinti e conoscerne i significati e la simbologia, nonché i risultati delle analisi non-invasive eseguite su di essi.



Approfondimenti esterni

Riferimenti bibligrafici

The 'digital Loggia' project

The Visual Computing Lab of ISTI-CNR has developed, in collaboration with the Accademia Nazionale dei Lincei, the Interactive Digital System of the Loggia of Cupid and Psyche within the exhibition 'The Loggia of Cupid and Psyche – Raffaello and Giovanni da Udine – Colours of Prosperity: Fruits from the Old and New World' Villa Farnesina, Rome April 20 – July 20 2017.

The vegetable festoons, designed by Raffaello and painted by Giovanni da Udine (1515-17) for the Loggia of Cupid and Psyche in Agostino Chigi's residence on the suburban side of the Tiber, constitute a unique document of the extraordinary botanical biodiversity that had reached Rome from across the world. They also represent a powerful expression of wonder and an unmistakable symbol of prosperity, being the earliest documentation of American plant species that had recently arrived in Europe shortly after the continent’s discovery.

The aim of the project was to create an interactive and intuitive digital system of the Loggia of Cupid and Psyche that enhances the outstanding painted ceiling and at the same time provides visual documentation of its current state of conservation.

The 'digital Loggia' model

The 2D technology allowed the quick creation of a spatial and easily navigable representation of the 'digital Loggia'; moreover, we are also permitted to use spatial links to different information derived from historical and archival research and non-invasive scientific analysis (by means of hot spots).
In this case, the use of a high-resolution 2D panoramic image reproduction is a valid alternative to 3D visual documentation of the current state of preservation of the painting and facilitating accessibility to public.
Photographs were captured with a Nikon D5200 mounted on a GigaPan Epic 100.
The acquisition of those photos required several days (from June 30 to July 2, 2015) to comply with the constraints related with the public opening and the incoming sunlight from the large windows.
Among the several acquisition campaigns, the master panoramic image was built from the photographic sampling acquired on July 2nd 2015, from 3.00 to 5.00 p.m. hours. Specifically, we aligned and stitched 1989 photos, taken with a 105mm focal length. The final processing result is a high-resolution panoramic image, presenting no visible misalignment, with resolution 63297x41638 and a sampling rate of about 2 pixel for mm2 (2.07 GB).

The interactive digital system

A high-resolution panoramic image of the painted ceiling provides the basis for the 'digital Loggia' interactive system, created to allow the visitor to move freely over its surface and to observe at a close distance the peculiar pergola.
This makes it possible to distinguish more easily the 170 species present in the vegetable festoons and to enjoy all the pictorial details difficult to appreciate from the normal distance of observation (since the real ceiling is 8 meters above the visitors).
The system also allows connecting detailed informative pages at selected points over the panoramic image. They correspond to the species exemplifying 'The Colour of Prosperity' and offer the possibility to the visitor to meet his curiosity and increase his knowledge.
The 'digital Loggia' was designed for an audience with some interaction experience on virtual systems based on the panoramic images. Therefore, it is easily accessible, limits as much as possible the loading time of the information and provides navigation tools for the user interaction.
The texts are kept as basic, interesting and relevant, in order to respond to the needs of the visitor.
The system was developed in HTML5, JavaScript and WebGL; therefore, it is accessible by any modern web browser. Click on the bottom image to enter in the system.


The exhibition and enhancement of the Loggia

The exhibition aims to promote this immense scientific and cultural masterpiece through the study of its rich colour palette associated to selected fruits from the known continents, presenting them as 'The Colours of Prosperity'.
The colours as the symbols of prosperity and richness, the festoons as the most representative greetings elements and the extraordinary botanic diversity are the components of this magnificent arbour, the entrance to a place of wonder.
The structure of the festoon within Raffaello's project was intended to create the illusion of continuity between the gardens and the villa, as well as being endowed with a complex symbolic significance.
The aim of festoons arrangement is to raise feelings of Wonder, Power and Love by means of the wide variety of botanic species. Besides being a masterpiece, the Loggia represents also a wide botanic catalogue, which can be browsed and enjoyed by visitors of every time and place.
Moreover, the non-invasive analyses campaign conducted in situ on the Loggia shed new light on the materials employed to paint these extraordinary botanic representations. Being in close proximity to the festoons with a set of portable instruments made it possible to acquire unprecedented information about the execution technique of Giovanni da Udine and his palette.
The interactive system designed and developed by Visual Computing Lab dell'ISTI-CNR, allowing the visitor to navigate freely in the 'digital Loggia', makes it possible to admire these magnificent paintings closely and to know the meanings and symbols, as well as the results of the non-invasive analyses performed on them.


Further external reading

References

CREDITI

Responsabile del progetto (per ISTI-CNR):
Roberto Scopigno

Curatori e sviluppatori del sistema digitale (ISTI-CNR): Eliana Siotto e Gianpaolo Palma

Altri partner del progetto:

Maggiori informazioni su partner and sponsor ...

Questa attività è stata realizzata nell'ambito di un accordo quadro Consiglio Nazionale delle Ricerche - Accademia Nazionale dei Lincei.


CONTATTI

CREDITS

Project head (for ISTI-CNR):
Roberto Scopigno

Curators and designers of the digital system (ISTI-CNR): Eliana Siotto and Gianpaolo Palma

Other project partners:

More info on the partners and sponsors ...

This activity has been realized within the framework agreement Italian National Research Council – Accademia Nazionale dei Lincei.


CONTACTS